Il pianetino 31458 Delrosso (1999 CG16 - 1996 PZ1)
scoperto da Luciano Tesi e Andrea Boattini
Questo pianetino scoperto da Luciano Tesi e Andrea Boattini all'Osservatorio di Pian dei Termini a San Marcello Pistoiese il 15 febbraio 1999 Ŕ uno dei tanti scoperti da questo osservatorio e da questi astrofili ma per me Ŕ molto particolare.
Infatti Luciano Tesi ha proposto la denominazione "Delrosso" in mio onore e tale richiesta Ŕ stata accettata e formalizzata dal Minor Planet Center.
Ecco l'estratto della circolare che confermava la denominazione definitiva con la relativa traduzione.
 

MPC 52769

(31458) Delrosso = 1999 CG16 Renzo Del Rosso (b. 1957) has been an amateur astronomer since his childhood. He is an astrophotographer, lecturer and writer of astronomical software. He loves to search for new techniques to work with astronomical photographs.

(31458) Delrosso = 1999 CG16 Renzo Del Rosso (nato 1957) Ŕ stato sin dalla giovent¨ un astrofilo. E' astrofotografo, conferenziere e programmatore di software astronomico. Gli piace ricercare nuove tecniche di lavoro in astrofotografia.
 

 
Credo che non potr˛ mai cessare di essere grato a Luciano Tesi per avermi concesso questo onore.
Purtroppo, per me, il pianetino Delrosso ha un'orbita che non interseca mai quella terrestre, trovandosi sempre all'interno della fascia principale degli asteroidi, e perci˛ essendo anche abbastanza piccolo come dimensioni, non raggiunge mai una magnitudine elevate, oscillando sempre fra la diciassettesima e la diciannovesima.
Ci˛ comporta l'impossibilitÓ di osservarlo direttamente ma anche, con la mia attrezzatura, l'impossibilitÓ di riprenderlo.
Per˛, grazie a due amici astrofili, Emiliano Mazzoni e Giovanni Cortecchia, ho avuto la possibilitÓ di vedere il pezzo di roccia spaziale che ha il mio nome
Qui sotto le foto riprese da Emiliano Mazzoni

Il pianetino Ŕ identificato dalle frecce

Blinking di due foto

Qui sotto le foto riprese da Giovanni Cortecchia
 
Nella notte fra il 14 e il 15 agosto 2009, dal mio giardino di casa ad Arcidosso (GR), con il mio TSA 102S ridotto a f/6.3 e usando una Canon 40D modificata ho effettuato una serie di riprese da 10 minuti a 400 ISO cadauna cominciando alle 21:00:10 UT e ultimando alle 23:26:23 UT.
Con il programma Astrometrica ho provveduto ad allineare le 12 immagini sul moto del pianetino rilevandone altri 5. Qui sotto potete vedere l'immagine risultante a pixel reali. La stella luminosa nel campo Ŕ HR 8500 (HD 211392) di magnitudine visuale 5,79.
 
Powered by Zoomify

Ulteriori dati possono essere rilevati assieme alla posizione e all'orbita animata sul sito della Nasa al seguente link