Nebulosa Aquila (M16) e nebulosa Omega (M17)

La nebulosa Aquila - M16 (NGC 6611)
e la nebulosa Omega - M17 (NGC 6618)
The Eagle nebula - M16 (NGC 6611)
and the Swan nebula - M17 (NGC 6618)

Center frame on A.R. 18h18m00s - Decl. -1502'00"
Questa foto delle nebulose Aquila (NGC 6611), conosciuta anche come M 16, visibile nella costellazione del Serpente, e M17 (NGC 6618), conosciuta come nebulosa Omega nel Sagittario, stata scattata il 5 luglio 2008 al Parco Faunistico del Monte Labro (GR) al fuoco diretto di un telescopio Takahashi FS60C (60 mm F:6.2) su montatura Gemini G41 Obs con FS2.
La foto la somma di 12 esposizioni da 8 minuti cadauna, con una fotocamera digitale Canon Eos 20D con filtro modificato, settato a 400 ISO effettuate con inseguimento mediante rifrattore 120./600 in parallelo e autoguida SBIG ST4.

Successivamente i frames sono stati sommati con DeepSkyStacker. E' stato elaborato il segnale di luminanza mediante stretching, maschera sfocata e riduzione del rumore. Successivamente stata riunita la componente di crominanza e effettuato il bilanciamento del colore.
This photo of the Eagle Nebula (NGC 6611), also known as M 16, in Serpens Caput, and the Swan nebula (M17 or NGC 6618 in Sagittarius) was taken on july 5, 2008 from the Faunistic Park of the Labro Mount, in Italy, near Grosseto, at the prime focus of a Takahashi FS60C telescope (60 mm F:6.2) using a Gemini G41 Obs mount with FS2.
The photo is the sum of 12 frames, each of 8 minutes, with a Dslr camera Canon Eos 20D (filter modified), exposed at 400 ISO taken with a Sbig ST4 autoguide on a refractor 120/600.
Then I summed the frames with DeepSkyStacker, and processed the luminance layer using a stretching, an unsharp mask, a noise reduction. At last I joined the crominance layer and set a color balance.