La Nebulosa Aquila - M 16 (NGC 6611) nel Serpente

La nebulosa Aquila - M16 (NGC 6611)
The Eagle nebula - M16 (NGC 6611)
A.R. 18h18m48s - Decl. -13░47'00"

Immagine al massimo dettaglio (200%) - Image at 200%
Questa foto della nebulosa Aquila (NGC 6611), conosciuta anche come M 16, visibile nella costellazione del Serpente, Ŕ stata scattata il 9 e 10 luglio 2010 dal cortile della mia casa ad Arcidosso (GR) al fuoco diretto di un telescopio Takahashi TSA102 ridotto a f/6.3 su montatura Gemini G41 Obs con FS2.
La foto Ŕ la somma di 24 esposizioni da 12 minuti cadauna, con una fotocamera digitale Canon Eos 40D con filtro modificato,  usando un filtro Ha Eos-Clip da 13 nm,
settato a 800 ISO che sono state effettuate con inseguimento mediante rifrattore 120/600 in parallelo e autoguida Atik 16IC.
La temperatura esterna era di 22░ ma con un prototipo di cold box da me realizzato ho operato a temperature di circa 10░ pi¨ basse costantemente.
Successivamente i frames sono stati calibrati con DeepSkyStacker utilizzando 25 dark, 42 flat, 42 dark dei flat e 42 bias. I files sono poi stati sommati con Registar. E' stato elaborato il segnale di luminanza utilizzando solo il canale R dell'immagine risultante. E' stato applicato uno stretching, maschera sfocata, deconvoluzione e riduzione del rumore.
Nella tabella sottostante sono riportati i valori di temperatura, umiditÓ e brillanza del cielo nella zona ripresa (usando lo SQM-L) a vari orari.
This photo of the Eagle Nebula (NGC 6611), also known as M 16, in Serpens Caput, was taken on july 9 and 10, 2010 from the backyard of my home in Arcidosso, in Italy, near Grosseto, at the prime focus of a Takahashi TSA102 telescope reduced at f/6.3 using a Gemini G41 Obs mount..
The photo is the sum of 24 frames, each of 12 minutes, with a Dslr camera Canon Eos 40D Rebel (filter modified), plus a Ha Eos Clip Filter (13 nm) exposed at 800 ISO, taken with a Atik 16IC autoguide on a refractor 120/600.
The air temperature was about 71░F but. using a self made cold box my dslr worked at about 18░F less
About processing.
I calibrated the frames with Deep Sky Stacker using 25 darks of 12 minutes each, 42 flats, 42 darks of flat, 42 bias.
Then I stacked and summed the resulting frames with Registar. I used only the R layer as luminance. At least I processed the resulting file with stretching, unsharp mask, deconvolution, noise reduction.
In the table below I put the value of temperature, humidity and brillance of the sky in the zone of the clusters (using a SQM-L) taken in different time.
DATA ORA/TIME (U.T.) Temperatura dell'aria (Celsius) Temperatura della fotocamera (Celsius) UmiditÓ SQM
09/07/2010 21:35 22.0░ 12.6░ 70% 20.69
09/07/2010 22:10 21.3░ 12.5░ 78% 20.72
09/07/2010 22:55 21.7░ 11.9░ 90% 20.77
09/07/2010 23:35 20.3░ 11.6░ 90% 20.78
10/07/2010 20:20 23.0░ 13.0░ 39% 19.95
10/07/2010 20:50 21.9░ 13.5░ 46% 20.57
10/07/2010 21:30 21.0░ 13.7░ 52% 20.56
10/07/2010 22:00 20.0░ 13.2░ 54% 20.59
10/07/2010 22:52 22.6░ 12.3░ 61% 20.66
10/07/2010 23:32 21.8░ 12.4░ 57% 20.71